uso intelligente del pellet

 
Progetto Camino

thermocentro-vendita pellet in Ticino

Le stufe a Pellet

Crea: 10/31/2015 - 08:57

Breve descrizione dellle stufe

Le stufe a Pellet più attuali creano un ambiente ben riscaldato, in cui è molto piacevole vivere. Un vantaggio rispetto alle tradizionali stufe a legna è di poter dosare il combustibile a piacimento e quindi consentire un preciso controllo della temperatura.

Sono dotate di una tecnica di combustione molto avanzata e pulita e con un ampio vetro panoramico per ammirare lo spettacolo della fiamma. L'accensione può essere automatica e possono essere regolate in temperatura tramite normali termostati o cronotermostati. Vengono gestite da un microprocessore e possono avere in dotazione un telecomando. Le stufe moderne e di pregio dispongono di automatismi che permettono di ridurre molto le frequenze di carica.

Il Pellet non sporca e fa pochissima polvere quando viene manipolato e caricato nel serbatoio (basta manipolare con cura).

Ma il grande vantaggio del pellet è che consente una totale programmabilità della stufa come se fosse una caldaia tradizionale e anche a distanza senza la necessità di dover restare a casa, senza dover caricare la stufa più volte al giorno. (Per evitare che il serbatoito si svuoti esiste un piccolo stratagemma, attenzione però all'accumolo di cenere nel serbatoio apposito).

Altre funzioni automatiche: regolazione alimentazione, quantità di aria o acqua calda sono automatiche, se manca la corrente elettrica la stufa si ferma e riprende a funzionare automaticamente quando torna. Sono disponibili con capacità di riscaldamento da 70 a 200 mq. con una autonomia che va da 15 a 45 ore secondo i modelli. Esistono modelli ad aria calda o ad acqua collegabili in serie o in parallelo all'impianto di riscaldamento a termosifoni.

 

3 tipologie di stufe da sapere prima di acquistare

La stufa a pellet
1) Genera aria calda per irraggiamento, nello stesso locale
2)  Genera aria calda per convezione, attraverso le griglie superiori
3) Integra o sostituisce completamente l’impianto di riscaldamento tradizionale
4) Non può essere collegata all'impianto termoidraulico
5) Si raffredda velocemente, dunque occorre coibentazione
6) Necessita di ricarica manuale

La caldaia a pellet
1) ha bisogno di un vano apposito, non può essere installata dentro casa
2) Può essere collegata all’impianto termoidraulico e integrata con un impianto termico solare per ottenere l’acqua calda sanitaria 
3) Può sostituire la classica caldaia a metano
4) Può essere regolata per controllo temperatura e spegnimento
5) Ha costi più elevati rispetto alle stufe

La termostufa a pellet
1) Unisce i vantaggi di una stufa tradizionale a quelli della caldaia, tutto in unico sistema integrato
2) Può essere installata dentro casa
3) E’ collegata al sistema termoidraulico domestico, così da riscaldare tramite termosifoni e produrre acqua calda sanitaria
4) E’ in grado di riscaldare grandi quantità d’acqua: un serbatoio d’accumulo dell’acqua calda sarebbe ottimale per usufruirne anche se la termostufa è spenta da molte ore
5) Può sostituire la caldaia collegandosi ai tubi esistenti e al serbatoio nelle adiacenze ed inoltre essere integrata con un impianto termico solare
 

Redazione tcp.ch

Egon
Piattaforma di informazioni sul Pellet, con il contributo diretto dei principali attori: consumatori, fornitori, produttori. Promuoviamo: 1. Uso di una fonte energetica che rispetti l'ambiente, evitando le logiche di mercato che stanno condizionando la produzione di questa fonte di energia. 2. Controllo del prezzo di acquisto, acquistando in anticipo grossi quantitativi 3. Promozione di iniziative ed eventi che sviluppino l'uso intelligente di questa fonte di energia 4. Utilizzazione di Pellet creato con legname svizzero in primis.

Leggi anche

10/31/2015 - 08:57