uso intelligente del pellet

 
Progetto Camino

thermocentro-vendita pellet in Ticino

La risposte degli specialisti alle vostre domande sul mondo del Pellet

 

Qual è il pellet migliore?
Risposta di tcp.ch
il pellet austriaco e' il migliore - falso
il pellet migliore e' quello bianco - falso
il pellet migliore e' quello di faggio - falso

............................................................................

Si possono collegare due stufe nella stessa canna fumaria: vorrei collegarmi con la mia stufa alla canna fumaria dell'appartamento di fianco al mio , utilizzata anch'essa per una stufa a pellet?
Risposta di B.Casari, della www.artecalor.ch
Non si può. La legge in Svizzera proibisce questo tipo d'installazione che è pericolosa. Questa norma non è contenuta nei registri del VKF ma è stata introdotta in seguito a problemi segnalati dai professionisti del ramo. Il VKF da noi interpellato, ha infine stabilito che tale soluzione non è più applicabile.

............................................................................

Attualmente stiamo costruendo un nuovo piano (elevazione e quindi diventerà casa bifamiliare) ed ho commissionato una nuova canna fumaria per la stufa a pellet. Il percorso della canna non é più interno alla casa ma esterno, canna non a vista ma murata in un vano tecnico, la lunghezza é di ca. 7 m. All'uscita dal muro e stato previsto un portellino di pulizia (canna d 100) sulla curva a 90° e relativo accesso dal muro vano tecnico. E qui nasce il mio dubbio: la curva non é munita di bicchiere nella parte sotto per la raccolta della fuliggine ed io ho paura che dopo breve funzionamento i depositi possano ostruire il passaggio fumi compromettento la buona combustione. L'istallatore della canna mi ha detto che questo dipende dalle normative e che il pozzetto può essere pericoloso in caso di autocombustione materiali depositati. La mia perplessità é data dal fatto che sempre inerente ai lavori di sopraelevazione ho commisionato una seconda canna fumaria (stesso artigiano) per stufa pellets, sempre d 100 ma più corta, ca. 3 m. Ebbene questa canna fumaria ha un piccolo pozzetto (bicchiere) di raccolta fuliggine !
Risposta di B.Casari, della www.artecalor.ch
Non voglio entrare nel merito del lavoro svolto da un concorrente che non voglio assolutamente criticare, anche perchè il lavoro non è stato visionato e non potrei essere preciso. Di norma viene perè lasciato un pezzo a Tee proprio per permettere al materiale incombusto di depositarsi e di non ostruire la canna fumaria. Lo sportello di pulizia serve proprio per poter accedere alla canna e poter effettuare la pulizia. Esistono delle norme in merito che sono sempre un po' in evoluzione. Miglior soluzione (e gratuita) è quella di chiamare l'istituto di sicurezza di Massagno 091 967 11 44, e-mail safety@swissi.ch. Loro le daranno tutte le informazioni necessarie, da un punto di vista ufficiale ed aggiornato.

...........................................................................

È vero che le stufe a pellet emettono Monossido di Carbonio dal tubo di scarico quando sono in funzione ?

Informazioni sviluppate da Bralla Samuel, Maestro Spazzacamino
La combustione della legna è complessa e sprigiona monossido di carbonio (CO) che fuoriesce dal camino. La combustione del pellet non è quindi esente dal produrre CO, ma è sicuramente il miglior modo di bruciare legna. L'aria per la combustione viene controllata e il combustibile normalizzato aiuta ad avere le giuste condizioniper una combustione ottimale. La legge impone dei valori limite per ogni tipo di combustione, e le stufe certificate devono rispettare queste severe normative. Sul mercato si trovano comunque prodotti non conformi, quindi il consumatore deve essere attento. Tornando al problema iniziale, possiamo affermare che la legna ponga dei problemi per quanto concerne la produzione di certe sostanze inquinanti, d'altro canto è un combustibile neutro sotto l'aspetto del CO2 o anidride carbonica enorme problema globale. In più è un prodotto indigeno con pochissima energia grigia, che favorisce l'economia locale e la cura delle nostre foreste. Questo è senza dubbio un grande punto di forza per il pellet. Non dobbiamo andare molto lontani nel tempo per vedere che problemi pongono combustibili come il petrolio o il gas. Per concludere, a mio parere, non esiste riscaldamento innocuo all'ambiente. Anche le pompe di calore che vengono descritte come la soluzione di tutti i problemi consumano energia elettrica. Provate a dire ad un proprietario di una termopompa se è d'accordo di avere una discarica sicura di materiale radioattivo sotto casa? Io so la risposta... Continuate tranquilli a bruciare pellet e piuttosto isolate le vostre case se volete risparmiare e inquinare meno!